Tutto quello che devi sapere prima del tuo viaggio alle Maldive

Le Maldive sono un arcipelago costituito da circa 1.190 isole coralline divise in 26 atolli naturali (quelli amministrativi sono 19), poggiati su un basamento di roccia calcarea e corallina che ha avuto genesi circa 60 milioni di anni fa nel corso dell’emersione d’imponenti montagne dal fondo dell’Oceano Indiano.

Ricoprono un’area di circa 90.000 kmq di cui il 99% costituito da mare, a cavallo dell’Equatore. Nell’ intero arcipelago le isole abitate sono circa 200 e poco più di 100 quelle adibite a villaggi turistici. Le rimanenti sono isole deserte o destinate a scopi agricoli e di sostentamento.

Essendo attraversate dall’Equatore, le Maldive presentano una temperatura media di 30°, che rimane costante durante tutto l’anno e non scende mai sotto i 25-26° anche di notte, sia col buono che col cattivo tempo, arrivando al massimo a 32° durante le ore più calde della giornata.
Le stagioni sono due, regolate dai Monsoni. Quella migliore dal punto di vista meteorologico, va da Dicembre ad Aprile e coincide con il monsone di Nord-Est, con venti carichi d’aria secca provenienti dal continente asiatico e dall’India. La stagione restante va invece da Maggio a Novembre, ed è determinata dal monsone di Sud-Ovest, con venti più umidi ed alternanza di giornate assolate con cielo sereno, e giornate nuvolose che si possono protrarre fino a 4-5 giorni consecutivi, accompagnate spesso da piogge intermittenti talvolta anche abbondanti.

Più 4 ore rispetto all’Italia quando è in vigore l’ora solare; 3 quando è in vigore quella legale.

Ci si veste generalmente con abiti leggeri, informali e molto pratici: t-shirt, costume per il giorno, polo, camicie e bermuda per la sera o per quando ci si reca in visita alle isole locali o a Male. Soprattutto in taluni ambienti dei resort di lusso, ma anche nei ristoranti di molti altri resort, è vietato il bikini e si richiede pantalone lungo o pareo. La temperatura costante anche la sera, fa sì che il più delle volte non sia necessario neanche indossare una felpa, pertanto portatene poche, da usare soprattutto in aereo per via dell’aria condizionata. Si consiglia di evitare i tessuti sintetici e di indossare occhiali da sole e cappello per proteggersi dai raggi solari.

La valuta delle Maldive è la Rufiyaa (Rufia maldiviana). Il dollaro USA è la valuta estera più comunemente usata. I pagamenti degli extra nei resort e negli hotel possono essere effettuati in dollari o con le principali carte di credito. Consigliamo quindi di partire con una quantità di dollari al seguito da spendere per mance ed acquisti presso i negozi di Male o delle isole locali.

Le Maldive dispongono di efficienti sistemi di comunicazione. Il segnale GSM e 3G è presente in tutti gli atolli con buona intensità. Il segnale Wi-Fi R’  ormai  offerto gratuitamente  in molti resort  presso reception o bar, e talvolta anche in camera.

Il voltaggio più comune alle Maldive è 220/240 volt 50hz, con presa tripla all’inglese. E’ consigliato quindi portarsi adattatore internazionale, anche se molti villaggi lo forniscono direttamente in camera